Ragadi e Mani Screpolate: Come Difendersi Dal Freddo.

Giornate freddissime… E come se non bastassero le influenze che stanno decimando la popolazione, subentrano altri piccoli e fastidiosi problemini. Per esempio le mani, sono le prime a risentire di questi cali bruschi di temperature.
La pigrizia di non mettere i guanti, il lavarsi in continuazione le mani senza ricordarsi di mettere una buona crema idratante, la pelle ultra sensibile, il lavoro…. Fatto sta che, nella migliore delle ipotesi, le mani si screpolano, dando quell’effetto carta vetrata tanto fastidioso… Nel caso peggiore, sulla punta delle dita, si formano delle dolorosissime quanto antiestetiche ragadi. Le ragadi sono dei taglietti, piccolissimi ma molto dolorosi, che causano non pochi problemi nello svolgere le normali attività quotidiane… Il dramma e’ che, essendo in una posizione cosi'”antipatica”, non è semplice curarle, poiché a ogni movimento si riaprono….
Quindi? Dovremmo mica tenercele vero? Ma assolutamente no! In commercio ci sono diversi prodotti per la cura delle ragadi, ma se volete un risultato sicuro, il mio consiglio e’ di scegliere preparazioni a base ci vitamina A. La vitamina A, ha un elevato potere cicatrizzante e nutriente per la pelle, quindi permette una veloce guarigione.. Ovviamente non si può pensare di schivare la crema idratante… Lo so che a molti di voi non piace mettere la cremina sulle mani, perchè unge, perchè non assorbe ecc… Partendo dal presupposto che anche una banale crema per le mani va scelta con attenzione per trovare quella più adatta alle proprie esigenze, bisogna idratare, idratare sempre e in continuazione!!!!!!
Detto ciò, vogliamo parlare del cortisone? In molti pensano che il cortisone sia un toccasana per quel che riguarda le ragadi, ed effettivamente funziona… Peccato che dia solo un beneficio momentaneo, ma non sia in grado di risolvere il problema. Infatti, non appena viene applicato, nel giro di poche ore i tagli spariscono, ma come si smette di metterlo, tornano fuori puntuali come una cambiale. Per cui cerchiamo di non usarlo, che serve davvero a poco… Ma impariamo a usare i preparati a base di vitamina A, proprio come dicevo prima.. Magari applicandoli la sera, con un bendaggio occlusivo fatto con la pellicola.. Si, quella per gli alimenti, che a volte serve per delle medicazioni “fai da te” davvero ingegnose!!
Una notte con le dita avvolte nel cellophane e vedrete che risultati!!! Meglio ancora? Vaselina. Dopo l’applicazione di vitamina, potete fare un impacco di vaselina e poi infilarvi un paio di deliziosi guantini di cotone bianchi.. Cosa che potete fare anche come normale trattamento estetico per rendere le vostre manine lisce come la seta… Provare per credere….
The following two tabs change content below.
Farmacista per caso, la mia vera vocazione è la scrittura… Da sempre mi occupo di benessere e salute, un po’ perchè sto ancora cercando il mio nirvana, un po’ perchè credo fermamente in quel che faccio e nell’aiutare gli altri a star bene… Scrivo su riviste farmaceutiche e da poco mi sto avvicinando a canali più conosciuti. Ho appena avviato una collaborazione con Condenast per il sito Style.it, dove parlo di sesso e farmacia.. Ho un seguitissimo blog, dove parlo di tutto quello che tratta l’universo farmacia, e spesso e volentieri sono ospite a Radio Deejay in veste di “Carrie Bradshaw dell’universo farmacia”… Ma non di sola scrittura e farmacia vive la donna…

Ultimi post di Paola Piumazzi (vedi tutti)

Post navigation