Shirodara: l’olio sulla fronte

I trattamenti e le terapie dell’antica disciplina ayurvedica sono molteplici, ognuna di loro svolge funzioni ben precise atte al mantenimento dello stato di equilibrio del microcosmo: il nostro organismo umano, dal corpo alla mente.

Con questo articolo vi voglio portare la descrizione di un particolare trattamento che, per lo stato di rilassamento unico che produce, è considerato il simbolo dell’Ayurveda.

Shirodara, che tradotto letteralmente dal sanscrito, significa “flusso continuo sul capo” (da shiro: testa e dhara: colata, flusso) è un trattamento durante il quale viene fatto colare un flusso continuo di olio caldo sulla fronte, preceduto dal massaggio completo del corpo, con particolare attenzione alla parte della testa.

La gentile e lieve pressione del flusso stimola dolcemente molti punti energetici situati fra la fronte e l’attaccatura dei capelli fra i quali la zona del sesto chakra, al centro delle sopracciglia, chiamato a anche “terzo occhio”, producendo molteplici benefici.

E’ una terapia purificante e rigenerante designata ad eliminare le tossine emozionali e gli stati mentali negativi quali stress, disturbi e squilibri legati alla mente, calmandola da ansia, irritabilità, insonnia ed instabilità. Secondo le antiche scritture, infatti, questo trattamento è il miglior rimedio per calmare il dosha Vata; in particolar modo il subdosha Prana Vayu, responsabile della formazione del pensiero e di tutta l’attività del sistema nervoso centrale.

Il rivolo costante di oli medicati lasciato fluire per circa 20 minuti, viene mosso costantemente dall’operatore, oscillando lentamente e delicatamente da un lato all’altro della fronte portando così il ricevente ad entrare in uno stato di benessere totale e profondo per contribuire al pieno recupero dell’essenziale vitalità del corpo. Inoltre, la pratica di questo speciale trattamento, lavora anche su disturbi più fisici, riducendo emicrania e mal di testa, migliorando l’attività degli organi di senso, favorendo la crescita e il rinforzamento dei capelli e donando alla pelle del viso un aspetto più luminoso.

Ho provato personalmente questo meraviglioso trattamento durante il mio stage in India, la sensazione che lascia e’ di vero rilassamento e di unione fra il corpo materiale e la mente, ti trasporta in uno stato interiore di ascolto diretto con cio’ che sono i propri sensi ed il proprio rumore interiore che piano piano si acquieta lasciando spazio a quel sacro silenzio  che ognuno di noi dovrebbe ritrovare ogni tanto…come le acque calme di un lago si pacifica il il nostro spirito ed il tempio- il corpo- che lo contiene.

The following two tabs change content below.
Sono una terapista ayurvedica diplomata presso la scuola AIMA Ayurveda di Milano associata con il Center for Study and Research on Alternative Medicine New Delhi, India. Master in "ayurveda therapy" presso la clinica ayurvedica Chakrapani di Jaipur (India) dove ho approfondito i miei studi. Mi occupo di aromaterapia e autoproduzione di oli, creme ed unguenti medicati dell'antica tradizione ayurvedica e mediterranea. Sto frequentando il corso di specializzazione in Aromaterapia con Luca Fortuna per ampliare ancora di più i miei studi; il mio intento è infatti quello di unire queste tradizioni antiche per la divulgazione di un benessere consapevole. L'uso degli olii essenziali appartiene alla tradizione erboristica occidentale, ma non altera assolutamente i principi dell'Ayurveda. Essa infatti raccomanda di "curarsi con le erbe del proprio giardino", poiché la natura offre in ogni situazione i principi attivi più adatti a chi vive in quel luogo. Scrivo di ayurveda, aromaterapia e rimedi naturali sul mio blog personale con la passione che mi appartiene da sempre per la cura del corpo e dell'anima che custodisce.