L’Erba di San Giovanni, il Sole in una Pianta

Il 21 Giugno l’Estate inizia trionfante il suo Ciclo Naturale dove il Sole al massimo del suo Vigore, dona Energia e Forza e tutte le Piante manifestano le loro virtù e potenzialità curative per il Corpo e l’Anima.

La Tradizione Erboristica Mediterranea vanta Piante Officinali uniche per le loro caratteristiche applicabili e utilizzabili in ogni ambito della prevenzione e cura interna ed esterna.

Una delle Erbe forse simbolo del’Estate e del Potere infinito della Natura è l’Iperico (Hypericum Perforatum) conosciuto anche come l’Erba di San Giovanni o Scacciadiavoli.

Proprio nelle notte di San Giovanni, tra il 23 e il 24 giugno, si usa bruciare in un falò le vecchie erbe e in quelle giornate andare alla raccolta delle nuove erbe tra le quali appunto l’Iperico, pianta dalle molte virtù magiche, protettive e curative.

In Età pre-cristiana questo giorno era considerato Sacro al pari di un Capodanno, da qui l’usanza di festeggiare il Sole come simbolo del Fuoco Divino e dell’Energia Maschile e la Costellazione del Cancro come simbolo della Luna e della Forza Femminile. Periodo quindi in cui la Luce trionfava sul Buio e le Piante donavano il massimo delle loro Virtù Magiche e Curative a tutti gli uomini e animali.

L’Iperico racchiude quindi, nei suoi fiori giallo intenso, l’energia del Sole capace di portare sollievo attraverso la sinergia di un complesso di Pincipi Attivi come l’Iperforina e l’Ipericina (responsabili del colore rosso dell’olio) espletando proprietà antinfiammatorie, cicatrizzanti e antisettiche.

A livello sistemico ha proprietà rasserenanti e calmanti degli stati ansiosi facendole così occupare un posto di rilievo nel trattamento della depressione e delle disarmonie emozionali. Aumenta i livelli di serotonina, noradrenalina e dopamina, neurotrasmettitori coinvolti nella regolazione del sonno e dell’umore e alla capacità di modulare la secrezione di melatonina.

L’Iperico si utilizza in compresse, capsule o Tisane come regolatore delle alterazione umorale, ansiolitico e cambiamenti ambientali o ormonali.

Per uso esterno in Olio o in Unguento è apprezzato come disinfettante, antivirale, antimicotico, cicatrizzante, per ustioni e ferite e per lenire tutte le manifestazioni di un eccesso di Fuoco sulla Pelle.

L’Erba di San Giovanni ci ricorda quindi come la Natura nella sua perfezione ha donato all’uomo la posibilità di utilizzare attarverso le sue manifestazioni, l’energia del Sole e la sua capacità di portare Luce e Calore.

Una parola va però spesa ricordando che tutte le Piante Officinali, e in particolare quelle la cui potenza è elevata, che occorre sempre cautela e attenzione nell’utilizzo:

– L’Iperico ha un’azione fotosensibilizzante quindi può dare origine a reagioni cutanee come bruciori e arrossamenti con l’esposizione ai raggi UV

– Non va somministrato in Gravidanza e ai bambini sotto i 12 anni

– Interferisce con il metabolismo di diversi farmaci potenziandone o annullandone l’effetto, in particolare i farmaci antidepressivi

Pertanto è consigliabile usare il buon senso e rivolgersi al Vostro Erborista Professionale di fiducia o al vostro Medico prima di iniziare un trattamento con questa meravigliosa Pianta.

The following two tabs change content below.

Francesca Antonellini

Francesca Antonellini nasce a Roma nel 1971. Erborista Diplomata c/o la Facoltà di Farmacia dell’Università degli Studi di Urbino, dopo varie collaborazioni con Erboristerie e Centri di Alimentazione Naturale, nel 1997 fonda l’Erboristeria La Minerva, nel cuore di Roma, gestendola fino al 2007. Nel corso degli anni attraverso la pratica e lo studio continuo si specializza nella Tradizione Erboristica Mediterranea e la Spagyrica; lavora al fianco del Dott. Antonio Granillo Heilpraktiker e Iridologo raggiungendo così una conoscenza e preparazione delle varie tecniche naturopatiche, in particolare delle Intolleranze Alimentari e i Test Kinesiologici. Studia Aromaterapia, Oligoterapia, Floriterapia e i Rimedi Vibrazionali. Nel corso degli anni si appassiona sempre più alla Spagyrica che la porterà al Sistema Ayurvedico come disciplina totale per il raggiungimento del benessere psico-fisico. Studia con la Maharishi Ayurveda seguendo i seminari del Dtt. Paolo Scartezzini e il Prof. Ior Guglielmi sull’uso delle Piante Medicinali e l’Arte del Nadi Vigyan, l’Autodiagnosi mediante l’Analisi del Polso. Nel 2004 si Diploma Operatrice Massaggio Ayurvedico-Yoga con la M° Conception Shakti Martinez e le Tecniche di Purvakarma. Ha ricevuto il Blessing e l’instradamento all’insegnamento direttamente da Master Kusum Modak, creatrice della tecnica e discepola di B.K.S. Iyengar. Si è specializzata nel Massaggio Ayurvedico in Gravidanza per la Coppia e il Massaggio Baby Shantala. E’ Tecnico CSEN-CONI di Massaggio Ayurvedico e Tecniche Ayurvediche Nel 2006 ha ricevuto in India l’iniziazione al Oneness Blessing Diksha e tiene gruppi e incontri di Meditazione. Nel 2010 diventa Theta Healer DNA Base Pratictioner. E’ Istruttice di Postural Pilates Method PPM Attualmente vive e lavora a Bologna come Erborista, Terapista del Massaggio e Insegna Tecniche di Massaggio Ayurvedico. Collabora come Tecnica Cosmetica con la Maharishi Ayurveda.