Vasti, i trattamenti ayurvedici localizzati

Generalmente, parlando di trattamento ayurvedico, pensiamo ad un massaggio completo anche se non sempre è così; esistono molti massaggi parziali che trattano specifiche parti del corpo quali piedi, mani, schiena, viso e testa. Ad ognuna di queste parti viene dedicata un’intera sessione di massaggio con l’attenzione atta ad eliminare blocchi, tensioni, contratture e dolori.

Esistono quindi diversi tipi di massaggio ayurvedico dove le movenze, la forza, la velocità, il ritmo e gli oli utilizzati spesso cambiano in base alle necessità, alle caratteristiche e alla tipologia della singola persona. Il corpo umano è paragonabile ad un paesaggio e proprio come questo presenta sia monti che valli. L’energia talvolta tende a ristagnare in questi avvallamenti creando così tossine, tensioni e disturbi di vario genere che possono essere alleviati in maniera più indicata tramite specifici trattamenti.

Con questo articolo vorrei parlarvi del Vasti, questa è una pratica che prevede un vero e proprio bagno d’olio medicato  localizzato su alcune parti del corpo specifiche quali cervicale, schiena, addome, petto, ginocchia, testa e occhi…

In seguito ad un breve massaggio, si prepara una pasta di acqua e farina di ceci, dalla consistenza dell’impasto per il pane, con la quale si prepara una sorta di anello per circoscrivere la zona interessata facendo in modo che aderisca alla pelle. Dopodichè si versa al suo interno l’olio medicato caldo adatto allo squilibrio da trattare da tenere in posa dai 30 ai 45 minuti, sostituendolo sempre per evitare che si raffreddi.

In questo modo si svolge un’azione di lubrificazione profonda che aiuta ad alleviare e curare vari tipi di dolori e problematiche in questo modo:

  • KATI VASTI: finalizzato sulla parte bassa della schiena per tutte le patologie legate alla spina dorsale, alle lombari quali infiammazioni, scoliosi, spondilosi, sciatica, contratture e rigidità
  • GREEVA VASTI: applicazione sull’area cervicale adatta ad alleviare torcicollo, tensioni e rigidità
  • NEELA VASTI: nella parte anteriore del collo, per tutte le problematiche legate alla voce e alle corde vocali
  • NABHI VASTI: questa applicazione viene fatta sull’addome, in corrispondenza del terzo chakra Manipura, appena sopra l’ombelico; il trattamento che viene fatto è finalizzato a rafforzare l’assorbimento delle sostanze nutritive migliorando disturbi come colon irritabile, costipazione e inappetenza. Inoltre questo è un centro energetico molto importante, é la sede della digestione sia dei cibi che delle emozioni e trattandolo nel modo corretto si può avere anche un riscontro a livello emozionale a causa del rilascio di tossine ed emozioni profonde.
  • HRID VASTI: applicazione sul petto nella zona energetica che corrisponde ad Anahata chakra, il chakra del cuore, fonte dell’amore incondizionato. A livello sottile rilascia profondi e radicati sentimenti di rabbia e tristezza alleviando le tensioni accumulate, mentre svolge sul corpo un azione buona per asma, tutti i problemi bronchiali e respiratori.
  • JANU VASTI: quest’applicazione viene fatta sulle articolazioni del ginocchio lubrificando e disinfiammando la cartilagine, migliorando la circolazione, è adatta alla riabilitazione dopo un intervento chirurgico e per le osteoartriti.
  • NETRA VASTI: applicazione sugli occhi; in questo caso l’olio medicato viene sostituito dal ghee tiepido ( burro chiarificato) alleviando secchezza, bruciori, affaticamento, congiuntivite cronica; inoltre corregge errori di rifrazione e rinfresca l’occhio.
  • SHIRO VASTI: applicazione nella parte alta della testa mediante un particolare copricapo. Questa è una delle pratiche più antiche descritte in Ayurveda, ha lo scopo di armonizzare l’attività della  mente rendendola più calma e vigile; la sua pratica rafforza la memoria e la concentrazione ed è un buon rimedio, grazie all’uso di oli medicati specifici, contro la caduta dei capelli.
  • PICHU: applicazione sulla zona al centro fra le due sopraciglia, Ajna chakra il terzo occhio. Questo trattamento ci permette di entrare in uno stato vigile di rilassamento molto profondo rallentando il flusso dei pensieri e lasciando spazio ad una lucidità e presenza fondamentali per un completo benessere.
The following two tabs change content below.
Sono una terapista ayurvedica diplomata presso la scuola AIMA Ayurveda di Milano associata con il Center for Study and Research on Alternative Medicine New Delhi, India. Master in "ayurveda therapy" presso la clinica ayurvedica Chakrapani di Jaipur (India) dove ho approfondito i miei studi. Mi occupo di aromaterapia e autoproduzione di oli, creme ed unguenti medicati dell'antica tradizione ayurvedica e mediterranea. Sto frequentando il corso di specializzazione in Aromaterapia con Luca Fortuna per ampliare ancora di più i miei studi; il mio intento è infatti quello di unire queste tradizioni antiche per la divulgazione di un benessere consapevole. L'uso degli olii essenziali appartiene alla tradizione erboristica occidentale, ma non altera assolutamente i principi dell'Ayurveda. Essa infatti raccomanda di "curarsi con le erbe del proprio giardino", poiché la natura offre in ogni situazione i principi attivi più adatti a chi vive in quel luogo. Scrivo di ayurveda, aromaterapia e rimedi naturali sul mio blog personale con la passione che mi appartiene da sempre per la cura del corpo e dell'anima che custodisce.