Hai già Preso Tutto con te per la Vacanza?

Finalmente arrivano le vacanze! L’estate è per eccellenza, almeno per la stragrande maggioranza delle persone, sinonimo di vacanze. E’ uno dei periodi più attesi dell’anno, possiamo rilassarci, stare con i nostri cari o anche semplicemente rallentare il ritmo e staccarsi dalle cose che facciamo abitualmente. C’è chi ama il mare e chi non rinuncia alla montagna, chi cerca il riposo e chi orizzonti lontani, in poche parole, un po’ tutti aspettiamo ansiosi il giorno della partenza.

In questo articolo vorrei guidarvi nella scelta dei farmaci di automedicazione, per partire tranquilli e vivere una vacanza all’insegna della spensieratezza e della salute. Al di là di quale sia la destinazione e a prescindere dallo stile di vacanza che volete trascorrere, c’è una regola che vale per tutti, ed io non mi stancherò di ripeterlo: prevenire è molto meglio che curare!

Cosa non deve mancare nel vostro borsino dei farmaci da viaggio:

-Disinfettanti per uso esterno, indicato per la disinfezione della pelle in caso di escoriazioni, ferite e di tutte quelle piccole lesioni che richiedono un immediato e attento intervento. Cerotti, garze sterili per pulire e ricoprire le ferite; bende per fasciarle; benda elastica per bloccare la fasciatura.

-Un termometro, delle forbici, una pinzetta;

-Un farmaco contro la nausea, vomito e gli altri sintomi del mal di viaggio;

-Un antidiarroico, fermenti lattici;

-Soluzioni idrosaline da usarsi, specie nei bambini, in caso di diarrea;

-Un antibiotico a largo spettro d’azione che deve essere prescritto dal medico.

-Repellenti per insetti, i cortisonici sono farmaci dotati di numerosi effetti farmacologici, uno dei più noti è quello antinfiammatorio. Essi influenzano l’attività di quasi tutti gli organi ed apparati e per questo possono causare numerosi effetti collaterali, anche sulla cute. Quindi, in caso di infiammazioni o irritazioni di entità modesta, come punture d’insetto ed eritema solare, può essere preferibile l’uso di un antistaminico topico.

-Una pomata contro ematomi e distorsioni.

-Paracetamolo, Acido acetil salicilico o ibuprofene per febbre e dolore.

-Collirio decongestionante per gli occhi.

-Gocce per i disturbi alle orecchie.

-Un farmaco per disturbi digestivi.

-Una crema antivirale per l’herpes labiale, un disturbo che si manifesta oltre che in periodi di stress e stanchezza anche in caso di forte esposizione ai raggi UV poichè la pelle delle labbra è particolarmente sensibile ed è priva di ghiandole sebacee, che assicurano protezione ed idratazione. Mare, montagna sono senza dubbio un toccasana per la mente ed il corpo ma anche l’herpes simplex, il virus che provoca l’herpes labiale, spesso aspetta proprio le vacanze per risvegliarsi, poichè in molte persone il virus si riattiva periodicamente.

-Protezione solare.

-Integratori a base di vitamine e minerali.

-Da non dimenticare farmaci o ricette per eventuali patologie, problemi di pressione,  cistiti, piede d’atleta ecc.

Come è ovvio, la “farmacia da viaggio” va adattata in funzione della destinazione, della durata e del tipo di viaggio, della stagione, del numero di persone che viaggiano.  Una cosa che bisogna tenere sempre presente è che i farmaci da banco, seppure non necessitino di prescrizione medica, sono pur sempre medicinali e vanno assunti solo se strettamente necessario e con molto cautela per i disturbi di salute comuni e facilmente riconoscibili. Allo stesso modo chiedete consiglio al medico o al vostro farmacista di fiducia, in caso di dubbi o perplessità circa l’opportunità di assumere un determinato farmaco in condizioni particolari (interazioni con altri farmaci, gravidanza ecc.)

 

Buone vacanze!!!

 

The following two tabs change content below.

Adriana Prifti

Mi chiamo Adriana Prifti sono laureata nel 2008 al corso di laurea in Informazione Scientifica del Farmaco e nel 2012 al corso di laurea in Farmacia. Attualmente sono iscritta al Master di secondo livello in Medicina Integrativa con indirizzo Fitoterapia Clinica. Sono appassionata e specializzata in dermocosmesi. A tutti coloro che leggeranno i miei articoli, mi auguro di trasmettere non solo la mia passione per i rimedi naturali, ma anche e sopratutto il mio amore nel contribuire ad aiutare le persone a riacquistare la salute e il benessere.