ROUTINE STAGIONALE: Salute e Vigore attraverso l’Automassaggio

L’Inverno è alle porte e il corpo si sta preparando ad affrontare la stagione fredda innescando processi di regolazione, protezione e sostegno. Tutti i sistemi vengono coinvolti e l’ integrazione e la comunicazione tra di loro permetterà all’organismo di vivere un cambiamento naturale e globale in armonia e benessere. Nel sistema ayurvedico e in tutti i sistemi tradizionali olistici, una pratica importante e necessaria nella routine quotidiana è la disintossicazione dell’organismo da tutte le tossine e da tutti gli scarti metabolici che vanno a ostacolare il buon funzionamento dell’intera fisiologia. Si tratta quindi di prevenirne l’accumulo, intervenendo con pratiche quotidianamente.

  • un’alimentazione antiossidante di base con l’assunzione di verdura e frutta fresca e di stagione, cereali e proteine facilmente digeribili e con bassa produzione di sostanze acide ed acidificanti;
  • l’assunzione di acqua naturale, oligo-elementi e preparati erboristici processati come (carciofo, tarassaco, bardana) per il drenaggio degli organi emuntori (fegato, reni e polmoni e ossa) e l’eliminazione dall’organismo le tossine in eccesso;
  • l’automassaggio, il massaggio e l’integrazione delle discipline fisiche.

L’Automassaggio con l’olio è una  pratica estremamente semplice e di grandissimo impatto su tutto il nostro organismo, su tutta la nostra fisiologia per diversi motivi ma,  primo fra tutti e il più importante, è la comunicazione tra tutti i sistemi e le cellule.

Massaggiarsi ha un effetto sul sistema nervoso in quanto riduce lo stress; la semplice azione di toccare il corpo e ascoltare le sensazioni con attenzione permette di volgere lo sguardo dall’estreno verso l’interno. Inoltre, l’automassaggio permettetre di aumentare la delineazione tra ciò che avviene fuori e dentro, ridefinendo i confini tra ciò che è nostro e ciò che non ci appartiene, una sorta di discernimento psicofisico.

Ciò che però riveste un ruolo fondamentale nel Massaggio è l’utilizzo dell’Olio, in particolre di sesamo o di oliva. Oli in grado di penetrare negli strati più profondi della pelle riuscendo così a:

  • mobilizzare le tossine intrappolate e ossidate nei tessuti trasportandole nelle vie di eliminazione, primo fra tutti il sistema gastrointestinale;
  • ridurre notevolmente il dolore articolare e muscolare in quanto diminuisce e pacifica “Vata” il principio del movimento, il sistema nervoso e il “Prana” la Forza Elettrica;
  • nutrire i tessuti in profondità restituendo elasticità e densità.

L’olio quindi attraverso la pratica del massaggio esprime le sue qualità  sulla salute e il benessere psicofisico; sulle disarmonie somatiche e inestetismi; e sulla flessibilità delle strutture osteo-articolari.

Una pratica quella del automassaggio che bisogna integrare possibilmente la mattina, partenado dalla testa fino alla pianta dei piedi attraverso movimenti rotatori sulle articolazioni e movimenti lunghi sulla muscolatura. Un risveglio all’insegna della protezione e del vigore eliminando le tossine prodotte durante la notte, in cui normalmente il cervello entra in uno stato di “riposo” e il corpo ripara i tessuti e riorganizza i processi metabolici che servono ad affrontare la giornata. Inoltre, si consiglia di praticare l’automassaggio anche la sera quando dobbiamo portare pace e rilassamento al corpo per migliorare la capacità di rallentare e riposare. In entrambi i casi l’automassaggio deve essere seguito da una doccia e un sapone nuetro naturale che ci permetterà di rimuovere la materia grassa carica di tossine.

La Sinergia quindi tra il Massaggio e l’Olio fa si che una semplice e veloce azione quotidiana diventi una fondamentale presa di coscienza e di prevenzione profonda per il sostegno dell’intera fisiologia, del nostro magnifico veicolo chiamato Corpo.

The following two tabs change content below.

Francesca Antonellini

Francesca Antonellini nasce a Roma nel 1971. Erborista Diplomata c/o la Facoltà di Farmacia dell’Università degli Studi di Urbino, dopo varie collaborazioni con Erboristerie e Centri di Alimentazione Naturale, nel 1997 fonda l’Erboristeria La Minerva, nel cuore di Roma, gestendola fino al 2007. Nel corso degli anni attraverso la pratica e lo studio continuo si specializza nella Tradizione Erboristica Mediterranea e la Spagyrica; lavora al fianco del Dott. Antonio Granillo Heilpraktiker e Iridologo raggiungendo così una conoscenza e preparazione delle varie tecniche naturopatiche, in particolare delle Intolleranze Alimentari e i Test Kinesiologici. Studia Aromaterapia, Oligoterapia, Floriterapia e i Rimedi Vibrazionali. Nel corso degli anni si appassiona sempre più alla Spagyrica che la porterà al Sistema Ayurvedico come disciplina totale per il raggiungimento del benessere psico-fisico. Studia con la Maharishi Ayurveda seguendo i seminari del Dtt. Paolo Scartezzini e il Prof. Ior Guglielmi sull’uso delle Piante Medicinali e l’Arte del Nadi Vigyan, l’Autodiagnosi mediante l’Analisi del Polso. Nel 2004 si Diploma Operatrice Massaggio Ayurvedico-Yoga con la M° Conception Shakti Martinez e le Tecniche di Purvakarma. Ha ricevuto il Blessing e l’instradamento all’insegnamento direttamente da Master Kusum Modak, creatrice della tecnica e discepola di B.K.S. Iyengar. Si è specializzata nel Massaggio Ayurvedico in Gravidanza per la Coppia e il Massaggio Baby Shantala. E’ Tecnico CSEN-CONI di Massaggio Ayurvedico e Tecniche Ayurvediche Nel 2006 ha ricevuto in India l’iniziazione al Oneness Blessing Diksha e tiene gruppi e incontri di Meditazione. Nel 2010 diventa Theta Healer DNA Base Pratictioner. E’ Istruttice di Postural Pilates Method PPM Attualmente vive e lavora a Bologna come Erborista, Terapista del Massaggio e Insegna Tecniche di Massaggio Ayurvedico. Collabora come Tecnica Cosmetica con la Maharishi Ayurveda.