L’Equilibrio e il Benessere Punto Dopo Punto

Molto spesso mi chiedono, avendo letto su una rivista se è possibile riequilibrare il nostro corpo con una delicata pressione con le dita di punti sul corpo, la mia risposta è si, molte tecniche e trattamenti si avvalgono della stimolazione di punti precisi vedi l’agopuntura, l’auricoloterapia, il polaris, la riflessologia ma anche la digitopressione.

Quest’ ultima tecnica è un auto-trattamento dato che è più alla portata di tutti, e deriva dal massaggio terapeutico cinese.Nei-punti-di-terapia Con la digitopressione possiamo agire attivamente sulla circolazione della nostra energia vitale, regolandone il flusso laddove è alterato, sciogliendo i blocchi energetici. Possiamo facilmente sciogliere i sintomi delle malattie, tenendo conto che la mente, il corpo e il nostro spirito sono interconnessi. 

Ippocrate, celebre medico greco nel 460 a.c. circa diceva che un corpo malato è una conseguenza della disarmonia degli “equilibri delle forze vitali”.

 Secondo la medicina cinese in un organismo l’energia vitale o Qi fluisce in modo bilanciato lungo dei canali energetici, quando le due forze yin e yang sono in equilibrio. Il prevalere di una forza sull’altra crea una disarmonia e la persona avverte i sintomi o il malessere, per evitare che degeneri in malattia bisogna riequilibrare l’organismo.

 Le prime testimonianze della digitopressione risalgono a 500 anni fa e sono documentate da reperti archeologici.

 Una lieve pressione in corrispondenza dei meridiani e dei punti energetici dato quanto è dimostrato, cioè che e la conducibilità elettrica della cute è più elevata rispetto alle aree circostanti, con la loro pressione si sbloccano queste zone sciogliendo tensioni e producendo un senso di benessere e rilassamento.

 Per la pratica esistono numerosi poster e foto che possiamo visualizzare per metterci a lavoro da subito, senza alcun corso e difficoltà alcuna.

 79_punti_agopunturaAnche in casa di diarrea, ad esempio, è possibile stimolare alcuni punti per far diminuire i crampi e fatto in prevenzione
potremmo prevenire le recidive infiammazioni gastrointestinali. Sulla pancia localizziamo l’ombelico e premiamo i punti accanto all’ombelico, esattamente a destra e a sinistra dell’ombelico a tre dita trasversali, premere per alcuni secondi minuti ciascun punto. Poi spostarsi sotto l’ombelico sempre 3 dita trasverse e premere per altri 40 secondi. Spostarsi sul ventre a metà strada fra ombelico e sterno premere, infine al di sopra dell’ombelico, quattro dita trasverse sopra. La pressione deve essere effettuata con i polpastrelli delle dita o meglio, con il polpastrello del dito pollice in modo fermo e graduale, tenendo la posizione per 30-40 minuti.

 Se abbiamo mal di testa, possiamo stimolare il punto presente nella cavità tra la radice del naso e l’angolo interno dell’occhio, il secondo è posizionato sulla parte anteriore dell’avambraccio, 5 cm dalla piega del polso in corrispondenza dell’arteria, per individuarlo potete incrociare gli indici e i pollici delle due mani, il punto è nella depressione sotto la punta dell’indice.

Questa tecnica può essere usata da tutti, ma bisogna evitare di farlo dopo i pasti, se andiamo di fretta, e, stimolando un punto per volta.

The following two tabs change content below.
SONO ELISA LANEVE E SONO UNA NATUROPATA, DI 33 ANNI, DELLA PROVINCIA DI BRINDISI. HO UNO STUDIO OLISTICO CHIAMATO "ANTICHE RADICI" DOVE APPLICO LE MIE CONOSCENZE AVVALENDOMI DELL'USO DI ESSENZE FLOREALI, OLI ESSENZIALI, RIFLESSOLOGIA, CRONOTERAPIA, TECNICHE DI TERAPIA ENERGETICA E QUANT'ALTRO POSSA ESSERE DI AIUTO PER IL BENESSERE PSICO-FISICO ED EMOTIVO DELLA PERSONA NELLA SUA INTEGRITA'.