Viaggiare tranquilli con Cocculus, Petroleum e Tabacum.

viaggio immagineCome tutte le condizioni piacevoli, anche le vacanze hanno per alcuni degli aspetti negativi: il viaggio! In molti soggetti infatti, sia adulti che bambini, c’è la predisposizione alla cinetosi detta anche “malattia da movimento”.

Si tratta di una sindrome neurovegetativa riflessa, conseguente ad una sollecitazione non abituale dei canali semicircolari del sistema vestibolare dell’orecchio interno. Questi stimoli vengono trasmessi al centro del vomito, zona del midollo allungato che media la comparsa del quadro clinico tipico della cinetosi.  Tali sollecitazioni sono dovute ad accelerazioni o decelerazioni provocate da mezzi di trasporto in movimento: aereo, treno, nave, auto, giostre, ascensore ecc.. Le manifestazioni cliniche tipiche sono pallore, sudorazione fredda, astenia progressiva, aumento della salivazione, vertigini, nausea intensa, cefalea e vomito. Esiste una certa predisposizione familiare a questi disturbi ed in ogni soggetto che soffre di cinetosi ci sarà propensione più o meno marcata verso uno o più di questi sintomi. I più colpiti sono i bambini al di sopra dei due anni ma c’è un’elevata incidenza di cinetosi anche negli adulti. L’omeopatia offre un aiuto fondamentale per tutti e si useranno rimedi diversi a seconda del quadro clinico, soprattutto in base alle modalità cioè in base a come/quando/con che cosa migliorano o peggiorano i sintomi caratteristici. I rimedi fra i quali scegliere sono tre:

  • Cocculus indicus granuli : detto anche Cocco del Levante, è il frutto dell’Anamirta cocculus, pianta della famiglia delle Menispermacee. Sotto il guscio ligneo a due strati si racchiude una mandorla bianca dalla quale si prepara la tintura madre. È indicato in presenza di grande spossatezza, vertigini con nausea, lipotimie con l’impressione di avere la testa vuota. Si utilizza quando questo malessere migliora con il caldo o chiudendo i finestrini del veicolo, peggiora assumendo cibo. Si devono assumere 5 granuli alla 7 CH un’ora prima della partenza e al momento della partenza. Si ripete all’occorrenza se i sintomi ricompaiono durante il viaggio. In caso di viaggio programmato in anticipo, i soggetti che sanno avere queste modalità dei sintomi di cinetosi, possono usare Cocculus una volta al giorno per tutta la settimana precedente.
  • Petroleum granuli : derivano dal petrolio bianco purificato, un olio minerale trasparente. Si usano quando ci sono vertigini con nausea e irritabilità che migliorano assumendo preventivamente cibo o chiudendo gli occhi. Anche in questo caso c’è miglioramento con il caldo e la posologia sarà di 5 granuli alla 7 CH un’ora prima della partenza, all’inizio del viaggio ed eventualmente alla ricomparsa della nausea.
  • Tabacum granuli : derivano dalla tintura madre ottenuta dalle foglie fresche della pianta Nicotiana tabacum L. (il tabacco). Si usano quando il quadro clinico è caratterizzato da nausea e vomito con pallore e sudorazione fredda, ipersalivazione, mal di testa, debolezza, vertigini e senso di mancamento a livello dello stomaco. I sintomi migliorano chiudendo gli occhi e soprattutto all’aria aperta e con il freddo. Anche in questo caso si deve scegliere la diluizione 7 CH e seguire la posologia dei rimedi precedenti.

Conoscendo quindi le modalità con le quali si manifestano i sintomi da cinetosi, sarà possibile scegliere il rimedio omeopatico più adatto a noi evitando così di trascorrere ore di malessere fisico e mentale. Il miglioramento/peggioramento col caldo e freddo e col mangiare o meno saranno determinanti nell’uso di Cocculus, Petroleum, Tabacum.

Buon viaggio a tutti!!!

The following two tabs change content below.

Cecilia Guerrieri

Sono Cecilia Guerrieri. Dopo essermi laureata in Farmacia nel 2011 all'Università di Pisa, ho iniziato ad appassionarmi all'Omeopatia non appena ho iniziato a lavorare. Mi sono così iscritta alla Scuola Di Omeopatia e Medicina Integrata ( SIOMI) che sto attualmente frequentando. Molto lieta di collaborare con tutti voi in questo sito, spero con i miei articoli di poter ogni volta suggerire dei rimedi utili per problemi quotidiani e farvi avvicinare al mondo dell'Omeopatia, campo secondo me ancora poco conosciuto da noi Farmacisti e dai pazienti.

Ultimi post di Cecilia Guerrieri (vedi tutti)