Autunno a squarciagola!

FreddySettembre è arrivato! E con lui, purtroppo, iniziano anche i primi “mali di stagione”. Ho scelto di parlare in particolare del mal di gola perché sempre più spesso manca una corretta informazione e soprattutto un corretto uso dei farmaci. L’omeopatia offre un’ampia scelta di rimedi da usare contro questa patologia, evitando di ricorrere all’uso di antibiotici come spesso avviene senza una reale necessità! Il mal di gola è un’infiammazione che colpisce la mucosa della faringe, della laringe, delle corde vocali e delle tonsille. Si può manifestare con forte dolore e bruciore, febbre, afonia, tumefazione dei linfonodi. Questo malessere è nella maggior parte dei casi di natura virale (Adenovirus, Coxsackie) e si presenta con mal di testa, tosse, raffreddore, febbre lieve o assente; la gola è quasi sempre fortemente arrossata anche se talvolta può evolvere a caratteristiche purulente, che sono la causa di un trattamento improprio con antibiotici, che è invece necessario nei casi in cui la natura della faringotonsillite è batterica (lo Streptococco è il più comune). In questo secondo caso, oltre alla presenza delle cosiddette “placche”, il dolore è più pronunciato, c’è difficoltà nella deglutizione, alitosi e spesso si ha anche febbre alta. Tutti i tipi di mal di gola sono curabili con l’omeopatia: da sola, se l’origine è virale e quindi il quadro clinico migliora entro 1-2 giorni, oppure in aggiunta all’antibiotico nei casi in cui l’omeopatia non è sufficiente a causa dell’eziologia batterica. La certezza relativa alle  cause, in presenza di gola con pus, si può avere solo mediante l’analisi di un tampone faringeo che permetterà di individuare il batterio presente e di impostare la corretta terapia antibiotica da affiancare alla cura omeopatica. Il trattamento omeopatico viene impostato mediante l’osservazione dell’aspetto della gola! Si può scegliere fra i seguenti rimedi:

  • Atropa belladonna granuli: da utilizzare quando la gola è secca, presenta colorazione ROSSO SCARLATTO (a causa della dilatazione dei capillari) e brucia. A questo tipo di caratteristiche può accompagnarsi anche l’improvviso aumento della febbre fino a 39 C°, cefalea pulsante, cute del viso calda e arrossata e tosse secca. I sintomi peggiorano con la luce, il rumore, il contatto ed il freddo; migliorano con il riposo ed in posizione semiseduta.
  • Apis mellifica granuli: è indicato nei casi in cui la gola è gonfia e di colore ROSATO, brucia e dà un dolore pungente e trafittivo (come se ci fossero degli aghi!), migliorato dai cibi o bevande fredde e peggiorato dal contatto. Di solito la febbre, se c’è, è di media entità e fa la sua comparsa gradualmente.
  • Phytolacca decandra granuli: si usa quando la gola ha un aspetto ROSSO VIOLACEO, si ha la presenza di pus a livello delle tonsille che si presenta sottoforma di pseudomembrane biancastre. Caratteristica peculiare per la scelta di questo rimedio è il dolore a fitte irradiato alle orecchie al momento della deglutizione. Si ha peggioramento con il caldo e assenza di febbre.
  • Mercurius solubilis granuli: è indicato quando la gola presenta placche giallastre e di cattivo odore. Il dolore è scorticante e la lingua è ingrossata e ricoperta da una patina biancastra. È sempre presente un’intensa scialorrea e di notte si ha peggioramento del malessere e sudorazione oleosa.

Tutti i rimedi descritti possono quindi essere utilizzati basandosi su semplici osservazioni e devono essere usati tutti con le stesse modalità: tre granuli 5 CH ogni 2 ore all’inizio della sintomatologia, con diradamento dell’assunzione al miglioramento dei disturbi. Fa eccezione Apis per la quale si deve usare diluizione 30 CH.

 

The following two tabs change content below.

Cecilia Guerrieri

Sono Cecilia Guerrieri. Dopo essermi laureata in Farmacia nel 2011 all'Università di Pisa, ho iniziato ad appassionarmi all'Omeopatia non appena ho iniziato a lavorare. Mi sono così iscritta alla Scuola Di Omeopatia e Medicina Integrata ( SIOMI) che sto attualmente frequentando. Molto lieta di collaborare con tutti voi in questo sito, spero con i miei articoli di poter ogni volta suggerire dei rimedi utili per problemi quotidiani e farvi avvicinare al mondo dell'Omeopatia, campo secondo me ancora poco conosciuto da noi Farmacisti e dai pazienti.

Ultimi post di Cecilia Guerrieri (vedi tutti)