Dieta Ipocalorica Non è Sinonimo di Fame!

dieta ipocalorica

esempio di dieta ipocalorica equilibrata

Una dieta ipocalorica bilanciata ha lo scopo di diminuire la quantità di calorie assunte giornalmente, mantenendo una dieta ragionevolmente equilibrata.
La dieta ipocalorica bilanciata dà risultati in tempi rapidi e c’è un dato molto interessante: si può infatti calcolare che per ogni 100 calorie assunte in meno si perdono circa 13 grammi di peso.

Ecco un esempio per capire meglio: se il fabbisogno calorico è di 1700 calorie la dieta sarà di 1140 calorie circa quindi le calorie assunte in meno giornalmente sono 560 (1700 – 1140 = 560)con un dimagrimento prevedibile di circa 73 grammi al giorno, cioè 2 Kg e 2 etti persi al mese! Non male considerando che si tratta di sola massa grassa!

Si tratta di una dieta che deve essere eseguita per vari mesi (a seconda dei chili che si vuole perdere), ma che dà risultati davvero duraturi. A questo si aggiunge il vantaggio della grande varietà di cibi consentiti, della libertà di mangiare secondo i propri gusti, con tre sostanziosi pasti giornalieri, frutta e verdura libere per quantità e qualità e un paio di spuntini durante la giornata.

E’ una dieta che si basa sulla moderazione e sul senso di responsabilità, che costituisce anche un’ottima educazione alimentare, e che può diventare (con qualche arricchimento) una dieta di mantenimento.

Per questo tipo di dieta è molto importante dotarsi di una bilancia per pesare le razioni alimentari, essendo basata su un preciso bilancio calorico giornaliero.

Esempio di dieta Ipocalorica

• Colazione

Un bicchiere di latte parzialmente scremato (g 150);
caffè; un cucchiaino di zucchero;
due fette biscottate, oppure g 20 di biscotti, oppure g 20 di cereali

• Metà mattina

Uno yogurt magro da g 125 anche alla frutta;
oppure un cappuccino con un cucchiaino di zucchero, oppure un pacchetto di crackers da g 25
e un frutto di stagione

• Pranzo

Secondo piatto: due uova, oppure tonno sott’olio sgocciolato una confezione da g 80, oppure prosciutto crudo o cotto o speck o bresaola g 70, oppure arrosto di tacchino g 80 oppure 4-5 bastoncini di pesce impanati (cotti al forno), oppure g 120 di carne oppure g 130 di pesce fresco o surgelato oppure g 60/70 di formaggio light.
Contorno: di verdure crude o cotte, quantità a piacere, condito con un cucchiaino di olio extravergine di oliva;
patate 150gr (che vanno considerate come un primo!) o 90gr di pasta.

• Pomeriggio

Uno yogurt magro da g 125 anche alla frutta; oppure una spremuta di arancia, oppure un cappuccino con un cucchiaino di zucchero, oppure una barretta di cereali.

• Cena

Secondo piatto: a piacere a base di carne o di pesce cucinato e condito secondo le proprie abitudini alimentari circa 150 gr (non fritti e carni insaccate);
oppure g 80 di qualsiasi tipo formaggio
Contorno: di verdure crude o cotte, quantità a piacere, condito con un cucchiaino di olio extravergine di oliva;
Pane: g 40 (mezza rosetta)

Come vedete la possibilità di scelta è ampia, ma la dieta va calibrata sulla vostra condizione metabolica specifica (non esistono diete assolute che si adattino al metabolismo di tutti!).

Mediante l’analisi della composizione corporea e un calcolo ad hoc sulla vostra persona i risultati sono assicurati e senza troppi sacrifici!

Inserendo infatti in modo equilibrato tutti i nutrienti durante la giornata si regolano in modo ottimale anche la secrezione di ormoni specifici che hanno come risultato senso di sazietà e benessere!

The following two tabs change content below.
Laureato presso l'università degli studi di Ferrara in Medicina e Chirurgia con tesi in Chirurgia Plastica e Ricostruttiva. Ho frequentato la scuola privata di perfezionamento post laurea "VALET" di Bologna in Medicina Estetica e Nutrizione . Esperto nei principali trattamenti di medicina antiaging, dimagrimento e nutrizione dal 2011 intraprende l'attività di medico estetico presso i propri studi privati di Vicenza e Ferrara. Membro della SIES (società italiana di medicina e chirurgia estetica) dal 2011, partecipa con regolarità ai principali congressi internazionali di aggiornamento in medicina e chirurgia estetica. Esperto nell'utilizzo di Laser medicali e chirurgici.
  • Dahuk El Assouad via Facebook

    …anche se all’inizio un pò di fame si prova….ma è giusto all’inizio.

  • Si è vero..Poi in breve tempo la sensazione di fame passa e ci si rende conto che si può “sopravvivere” con porzioni e quantità decisamente ridotte rispetto al solito, ormai si mangia più per abitudine che per fame!