Viagra, Cialis o Levitra? Togliamoci qualche dubbio

viagra cialis o levitraTutti conoscono il loro nome, molti, però, non ne conoscono la differenza del meccanismo d’azione e del loro utilizzo. Ma prima di entrare nel dettaglio vediamo di chiarire i concetti base…

Appartengono alla categoria degli inibitori della Fosfodiesterasi, volgarmente detti vasodilatatori, studiati inizialmente per curare l’Angina Pectoris, una patologia cardiaca. I risultati furono scarsi, ma un effetto collaterale inaspettato attirò l’attenzione degli scienziati: l’ aumento della durata dell’erezione! Immediatamente fu cambiata la destinazione d’uso di queste molecole e furono messe in commercio come terapia per la disfunzione erettile o impotenza.

Ma cosa si intende per impotenza? E’ per definizione l’incapacità a raggiungere o mantenere un’erezione idonea ad un’attività sessuale soddisfacente.

E come avviene una erezione? Il pene è un organo formato da due corpi cavernosi, ovvero due cilindri di tessuto spugnoso. In seguito ad una stimolazione sessuale, il sangue affluisce in questa zona riempendo queste “caverne” che mantengono il pene rigido.

Biochimicamente avviene che la muscolatura dei corpi cavernosi si rilassa grazie all’Ossido di Azoto (NO) che attiva una serie di reazioni che producono una proteina (guanosina monofosfato ciclico-cGMP) responsabile del rilassamento. Questa proteina ha come “nemico” un enzima (fosfodiesterasi 5-5PDE) che la degrada, provocando così la diminuzione dell’afflusso di sangue, la contrazione della muscolatura e, dunque, la fine dell’erezione.

Pertanto, le “pilloline magiche” agiscono inibendo l’enzima nemico che così non degrada piu’ la cGMP e il gioco è fatto: l’erezione dura piu’a lungo. Partendo dal presupposto che  questi farmaci non inducono l’erezione, ma la sostengono, affinchè abbiano effetto deve essere presente una stimolazione sessuale e una iniziale erezione naturale, condizioni senza le quali le “pilloline magiche” non hanno nessun effetto.

Ora cerchiamo di capire le differenze tra i tre farmaci:

  • Viagra (citrato di sildenafil): brevettato nel 1996 dalla casa farmaceutica americana Pfizer. L’effetto compare dopo circa 30 minuti dall’assunzione ed il massimo effetto si ha dopo 60 minuti, i suoi benefici hanno una durata media di 4 ore. Evitare bevande alcoliche e cibi grassi prima dell’assunzione.
  • Cialis (tadalafil) del colosso Lilly, in commercio dal 2002. L’effetto compare dopo circa 30 minuti dall’assunzione ed il massimo effetto si ha dopo 2 ore dall’assunzione, con una durata che arriva fino a 36 ore, sempre in presenza di stimolazione sessuale. Evitare bevande alcoliche e cibi grassi prima dell’assunzione. Non è consigliato per un uso continuativo giornaliero, ma solo occasionale.
  • Levitra (vardenafil) brevetto 2003 di proprietà della Bayer.L’effetto compare dopo circa 30 minuti dall’assunzione ed il massimo effetto si ha dopo 60 minuti dall’assunzione i suoi benefici hanno una durata media di 4 ore, praticamente gemella del Viagra. Evitare bevande alcoliche e cibi grassi prima dell’assunzione.

E poi c’è “la mentina dell’amore”, sempre di mamma Bayer, ovvero il Levitra orosolubile:  in pochi secondi si scoglie in bocca, in 15 minuti agisce e i suoi effetti durano fino a 4 ore! In confezione super discreta, simile ad una carta di credito, si conserva nel portafoglio e si assume come una semplice caramellino al gusto di menta. Inoltre sciogliendosi direttamente sulla lingua viene immesso prontamente nel flusso sanguigno bypassando lo stomaco, quindi alta tollerabilità, effetti collaterali minimi e zero controindicazioni verso cibi e bevande alcoliche! Sembra quasi un’utopia..!

E per finire in bellezza i mercati europei attendono con ansia l’arrivo di Stendra (avanafil) la pillola che in soli 15 minuti pare riesca a risolvere ogni problema. la Vivus, azienda produttrice, lo ha appena immesso sui mercati americani, sta adesso aspettando l’autorizzazione per passare le nostre frontiere.

Ebbene, sempre con la supervisione del proprio medico curante, si suggerisce Viagra o Levitra per un uso limitato ad una sera avendo cura di assumerla lontana dai pasti e dall’alcool…; per un week end romantico il Cialis diventa indispensabile, ma per chi ha una vita frenetica e vive all’insegna della giornata, la sua carta segreta è il Levitra orosolubile.

Sitografia:

The following two tabs change content below.

Cristina Amodeo

Palermo, classe 1981. Laureata in Farmacia con lode e tesi sperimentale sulle proprietà antiossidanti del vino. Amante della cucina e della Scienza dell' Alimentazione, è responsabile del Laboratorio Galenico e del reparto fitoterapico della Farmacia di famiglia. Scrive per rendere semplici e fruibili al pubblico la Farmacologia e La Fitoterapia.
  • Freddy

    Ottime informazioni.Grazie adesso do il via ad un passa parola.

  • Costanza

    Chiaro e conciso!un ottimo articolo per capire l’argomento!

  • Giovanni

    Finalmente qualcuno che scrive su questi argomenti in modo semplicemente e soprattutto comprensibile.
    Brava

  • veronica

    Direi chiarissima la spiegazione…finalmente si riescono a comprendere le differenze!

  • chiara

    Complimenti…finalmente mi è chiara la differenza tra questi farmaci…se ne parla tanto ma c’è sempre molta poca chiarezza!
    Grazie