Proteggersi dallo stress con i sali di Schussler

urlo-munch

La vita frenetica odierna porta a vivere incessantemente sotto pressione, modificando in maniera subdola la parte più intima del nostro corpo: la matrice extracellulare. Sapendo però in che modo si attivano questi meccanismi, possiamo attraverso l’utilizzo dei sali di Schussler dare un segnale di attivazione al riequilibrio fisiologico.

La matrice extracellulare é la balia della cellula: ambiente essenziale per la sua vita e sede della sua regolazione di base; é una struttura costituita da un complesso di zuccheri e proteine in forma di polimeri ad alto peso molecolare che formano una rete. Attraverso la matrice extracellulare transitano segnali con cui le cellule comunicano, rappresenta la memoria virtuale di tutto il sistema.

Analizzando parametri come ad esempio il ph, possiamo risalire allo storico della persona, ovvero comprendere le abitudini alimentari e comportamentali sia fisiche che psichiche; perciò modificazioni anche lievi portano a cambiamenti nella trasduzione del segnale fra le cellule e modificazioni nella regolazione di base.

La regolazione di base é l’insieme di reazioni che l’organismo mette in atto per reagire ad ogni stressore e per tornare al suo equilibrio migliore.

A seguito di ogni tipo di stress l’organismo attiva una regolazione sempre identica per raggiungere l’equilibrio:

– Neurovegetativa attraverso la regolazione dell’asse ortosimpatico-parasimpatico

– Metabolica con la regolazione anabolismo-catabolismo

– Sistemica con le tre fasi allarme-resistenza-recupero

Queste regolazioni portano a considerare come funzionali i sintomi e le malattie, cioè come l’esspressione della reattività dell’organismo verso gli stressori.

La matrice extracellulare raggiunge la sua massima attivita regolatoria in un ambiente leggermente basico, al contrario un ambiente acido, sviluppato come conseguenza dello stress e dei processi di ossidazione, impedisce alla matrice di compensarsi ed autoregolarsi. L’acidificazione della matrice ne modifica la struttura rendendola meno fluida e per questo meno reattiva agli stimoli.

É possibile rendere la matrice alcalina attraverso azioni esterne sotto il nostro controllo?

Alimentandoci con una ridotta assunzione di proteine animali, amidi raffinati e zuccheri semplici ed all’opposto con una dieta ricchissima di frutta e verdura; facendo esercizio fisico moderato curando molto il recupero per favorire l’eliminazione delle scorie fra una sessione e l’altra ed integrando eventualmente con integratori basificanti.

Alcalinizzando la matrice possiamo perdere i liquidi in eccesso che si sono accumulati negli interstizi garantendoci così una prevenzione della taanto temuta cellulite.

La parte del leone nell’integrazione é affidata ai sali di schüssler che attraverso un meccanismo di “segnale” riescono a riportare in condizioni di equilibrio ed alcalinità il comparto intra ed extracellulare; andando a modulare in questo modo per via indiretta anche la parte prettamente ormonale che a causa degli stimoli ambientali esterni rileva continuamente segnali di pericolo attivando la sequenza ancestrale: “attacco/fuga”.

u2

In una situazione di “attacco/fuga” vengono mantenute al minimo le funzioni accessorie digestive e riproduttive, per poter favorire la muscoltura necessaria  alla difesa. Considerando come al banco di un farmacia la percentuale di persone che manifestano problemi riproduttivi e/o digestivi è molto alta, sarebbe importante fornire una corretta informazione sia sul corretto stile di vita, ma anche sulla corretta integrazione con i sali di Schussler per modificare quelle situazioni ormai cristallizzate nel tempo che hanno portato all’esacerbazione dei sintomi.

I sali di Schüssler sono costituiti da 12 sali chiamati funzionali e da 12 sali complementari, vengono utilizzati dalle cellule come catalizzatori per certe reazioni biochimiche favorendole; rispetto ad altri tipi di integratori salini hanno un diluizione ottimale perché sono preparati con una concentrazione dello stesso ordine dei componenti della matrice permettendo una diffusione pressochè totale in tutti i distretti corporei.

I sali più importanti nella deacidificazione e miglioramento delle condizioni della matrice sono:

  • Kalium muriaticum: Sintomi infiammazione subacuta, secrezioni dense biancastre, patina bianca lingua, gastrite con catarro biancastro, placche tonsillari bianche, forfora, stipsi con feci ipocromiche; ha un’azione prevalente su mucose ed epidermide,
  • Calcium phosphoricum: perdita di fosfati con la diuresi consumati in ambiente acido, tendenza diarrea con acidità e gonfiore per deficit assimilativo, utile in tutte le perdite di liquidi organici, fratture con ritardo di callo osseo, dopo influenza per stanchezza mentale, ritardo dentizione.
  • Natrium phosphoricum: equilibrio acido-base del sangue ed eliminazione acido lattico, presenza di acidità gastrica, fermentazione acida con crampi, diarrea con bruciore per feci acide, parassitosi e pediculosi, causa psichica malattia ovvero sto male ” da quando…”
  • Natrium sulfuricum: bilanciere delle funzioni extracellulari e regola la secrezione biliare, persona sensibile all’umidita come……. in omeopatia, cellulite, edemi diffusi, segno dell’anello, ha la funzione di spazzino in quanto favorisce l’eliminazione delle scorie extracellulari a differenza di kalium sulfuricum che favorisce l’eliminazione intracellulare.Viene consigliato dopo anestesia oppure dopo vaccinazioni per eliminare scorie di produzione.

Perciò a meno di cambiare vita e vivere in armonia con la natura in qualche isola del pacifico, a seguito di quanto letto, sarebbe opportuno cominciare da ORA un percorso di prevenzione delle patologie derivanti dall’acidificazione dei tessuti e dello stress ossidativo.

Iniziando magari dalla colazione, assumendo frutta ricca di antiossidanti, dai pasti principali utilizzando la curcuma, e per ultimo ma non per ordine di importanza, assumere i sali di Schussler durante la giornata. Considerando i tempi ridotti, e magari la mancanza di spazio nel trasportare i vasetti dei sali, si può per aumentare la compliance dell’assunzione, sciogliere i sali da utilizzare in una bottiglia da sorseggiare durante la giornata.

The following two tabs change content below.

Devis Zampedri

Classe 1977 appassionato di omeopatia, ipnosi, nutrizione sportiva, praticante corsa di endurance, life coach. Sogno una farmacia dove possano essere proposti diversi livelli di ascolto e cura del paziente.