Le proprietà della Mela Golden Delicious con o senza buccia

mela goldenIn commercio ci sono molteplici varietà di mele che presentano proprietà diverse e tra le tante ho deciso di parlarvi della MELA GOLDEN DELICIOUS. Tale mela fu ottenuta da un seme derivato da un incrocio naturale tra il polline di Golden Reinette e l’ovario di Grimes Golden.

Questa mela dalla buccia giallo-dorata e dalla polpa dolce e profumata fu chiamata dalla famiglia Stark con il nome di “Golden Delicious”, sia per le sue caratteristiche per affiancarla nel commercio alla già nota Stark delicious. La Golden è nata in West Virginia e qui in Italia, la terra della Golden delicious, è la Valtellina. Proprio per le sue qualità tale mela, dal 2003, si fregia del riconoscimento “D.O.P. Mela Val di Non”. La Denominazione di Origine Protetta (D.O.P.) è un marchio di origine che viene attribuito in base al Regolamento CEE n° 2081/92 a quegli alimenti le cui caratteristiche qualitative dipendono principalmente o esclusivamente dal territorio in cui sono prodotti. Chi produce alimenti D.O.P deve attenersi a precise regole produttive e il loro rispetto è garantito da uno specifico organismo di controllo. Quindi un prodotto D.O.P è sinonimo di garanzia, sicurezza e bontà a 360°.

Chissà quante volte nel corso della vita abbiamo sentito il detto “Una mela al giorno toglie il medico di torno” , ma sicuramente non tutti conosciamo il continuo di tale detto e soprattutto se ci sono fondamenti di verità.
Inizierei dal noto detto di James A. Duke, un esperto in fitoterapia americano, che riassunse il grado di sicurezza della mela come segue:

“Una mela al giorno leva il medico di torno,
o almeno questo è ciò che alcuni dicono.
Ma un uomo, si legge,  mangiò una tazza colma di semi,
e quest’uomo morì di una dose eccessiva di Cianuro.”

Ed è proprio vero!!!! I semi della mela contengono amigdalina, composto glicosidico cianogenetico molto tossico quando sottoposto ad idrolisi enzimatica: infatti, in seguito ad una reazione chimica idrolitica, l’amigdalina libera acido cianidrico, la cui ingestione provoca intossicazioni ed avvelenamento. Ma tranquilli la dose letale di acido cianidrico si aggira intorno a 50 mg/Kg peso ed ogni mela contiene una quantità minima di semi e l’intossicazione involontaria è rara.
La mela, però, non è il solo frutto a contenere acido cianidrico nei semi. Ci sono anche i semi delle pere, dell’uva, dell’albicocca, della pesca.

Ritorniamo alla prima parte del detto a noi noto e sottolineo che è scientificamente provato in quanto la mela è considerata un farmaco della natura e contiene gran quantità di vitamine e di sostanze minerali. Questo frutto contiene pochissime proteine e lipidi ed inoltre sono presenti la vitamina B1, che contrasta inappetenza, stanchezza e irritabilità; la vitamina B2 che facilita la digestione, protegge le mucose di intestino e bocca; la vitamina C che migliora l’assimilazione del ferro e dona al frutto un’azione antiossidante.

La mela è anche ricca di potassio che ha un ruolo importante nella contrazione muscolare ed è povera di sodio. Inoltre piu’ importante è la presenza di pectina, una fibra alimentare solubile. Il suo alto contenuto in pectina permette il suo ampio utilizzo casalingo ed industriale. Molti di voi conosceranno tale sostanza per il suo utilizzo nella preparazione di marmellate e gelatine di frutta. La pectina migliora la qualità della marmellata e combinandosi con uno zucchero gelatinante e dopo riscaldamento, permette alla marmellata di condensarsi. Ma ha anche virtu’ dietetiche.

Posta a contatto con l’acqua, infatti,  la pectina forma una sorta di gel, rinforzato dalla presenza di acido e zucchero. A livello microscopico si formerà un reticolo tridimensionale , tra le cui maglie restano imprigionate molecole di acqua e altre.

Sulla nostra salute, le proprietà gelificanti ed emollienti della pectina sono importanti per regolarizzare le funzioni intestinali. Infatti, in presenza di diarrea, la pectina modifica la consistenza delle feci. Al contrario, invece, in presenza di stitichezza, la pectina accompagnata dalle giuste quantità d’acqua, favorisce l’evacuazione.

Un altro ottimo motivo è il fatto che la mela Golden è la mela per eccellenza per la sua polpa croccante e dolce e non a caso e’ la mela preferita degli italiani grandi e piccoli. Infatti, la mela è il primo alimento che viene dato ai  bambini durante lo svezzamento e la Golden è la mela preferita dai bambini per la sua polpa zuccherina ed io la consiglierei come spuntino per i vostri piccoli poiché nutre senza affaticare lo stomaco. Proprio per questa sua leggerezza, la mela viene data anche agli anziani in buona salute e non inclusi i diabetici essendo costituita in gran parte da fruttosio.

Solitamente i nutrizionisti consigliano d mangiare frutta lontano dai pasti per non affaticare lo stomaco, ma ciò non vale per la mela; questo frutto, così come l’ananas, la papaya, contiene enzimi che stimolano la secrezione dei succhi gastrici e facilitano la digestione.

Spesso ai pazienti degenti in ospedale la mela viene data cotta. Ma il calore non annulla i nutrienti in essa presenti? Nelle mele cotte, la maggior parte dei micronutrienti essenziali per la salute restano disponibili e per alcuni di essi, quali le fibre alimentari pectina e cellulosa, il calore ne aumenta la concentrazione. Quindi, ottima sia cotta che cruda oppure con e senza buccia, anche se tra le due ultime opzioni sceglierei la seconda proprio per la presenza maggiore di pectina. Quindi, un modo semplice per far gustare al vostro bimbo la mela per esempio e’ la preparazione di una mousse di mela.

E’ chiaro ora il motivo per cui tra le molteplici varietà di mele in commercio ho scelto proprio la mela GOLDEN DELICIOUS, una mela unica, ideale da consumare in ogni momento della giornata e in grado di soddisfare il palato in ogni fascia di età, dai bambini agli adulti agli anziani.

The following two tabs change content below.

Ada Di Lecce

Classe 1983. Laureata in "Scienze erboristiche" alla Facoltà di Farmacia "Federico II" nell'ottobre 2009 e successivamente in "Scienze degli alimenti e nutrizione". Nutro gran passione per il magico mondo delle erbe.